Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Il 25 novembre nel 1999 è stato designato dall’Assemblea delle Nazioni Unite come giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Tale giornata è stata istituita partendo dall’idea che la violenza contro le donne sia quella fisica che quella verbale rappresenta una violazione dei diritti umani.

Diverse sono le iniziative attuate in tutta Italia al fine di sensibilizzare tutti verso un tema molto delicato.

A Milano è stata accolta con entusiasmo l’iniziativa degli Stati Generali delle Donne, i quali hanno chiesto a tutti i comuni italiani di creare e istallare sul proprio territorio una panchina rossa come simbolo di impegno verso una cultura di parità e nella lotta contro la violenza sulle donne.

Sono state colorate di rosso nella zona di Milano due panchine alle quali è stata aggiunta la targhetta #panchinerosse, una in Parco Sempione la cui inaugurazione avverà il 24 novembre alle ore 17.00 e una in Piazza Castello che sarà invece inaugurata il 25 novembre alle ore 17.00.

Un’altra iniziativa è #Orangetheworld, promossa dal Comitato Nazionale Women Italia alla quale ha aderito anche Palazzo Marino che verrà illuminato di arancione nella giornata del 25 novembre.

Da venerdì a domenica la sede del consiglio regionale verrà illuminato la sera con la scritta “non sei da sola”.

In piazza della scala nel pomeriggio del 25 novembre prima della rappresentazione della compagnia “Le Sedie” verranno letti tutti i nomi delle vittime di femminicidio a partire dal 1 gennaio 2017.

Anche Atm non rimarrà indifferente, infatti ha deciso di sensibilizzare i propri utenti occupando simbolicamente un posto sulla linea bus 94, contrassegnato da un adesivo rosa, in onore e ricordo delle vittime.

Anche quest’anno verrà ricordato l’ormai famoso “Wall of Dolls”, muro delle bambole in via De Amicis a Milano. A partire dalle 16 infatti si potranno udire di fronte all’opera musiche e racconti contro i femminicidi e le violenze sulle donne.

Ma gli eventi non finiscono qui infatti è prevista la creazione di un flash mob contro la violenza sulle donne in Piazza Duomo dove vi sarà la presenza di personaggi importanti come Jo Squillo (ideatore del muro delle bambole), Giusy Versace, Lorena Cacciatore, i Ginger Bender e molti altri.

La violenza verso le donne non è solo una violenza fisica, anche una parola negativa scritta sui social network può diventare dolorosa come un livido sulla pelle. Proprio per questo motivo condividiamo l’importanza di tutti questi eventi di sensibilizzazione che ci vengono messi a disposizione, in quanto tutti dobbiamo essere al corrente di come possiamo arginare un fenomeno che può colpirci anche in prima persona.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...