CHI SIAMO

Siamo un gruppo di studenti dell’Università Cattolica di Milano – classe di laurea magistrale CIMO – Comunicazione per l’Impresa, i Media e le Organizzazioni Complesse; ma prima di tutto giovani che hanno deciso di prendere una posizione. La nostra #P2Pchallenge parte dalla rete, punta alla rete e, ci auguriamo, cambierà la rete. Iniziando dalla nostra Università, vogliamo creare una rete educata e civile, che si ampli sempre di più e che arrivi a formare un nuovo circolo virtuoso, dal quale l’unico escluso sarà l’odio. Ecco il perché del nostro hashtag: #hateisout!

#HATEISOUT

Nell’era dei social network, tutti lasciamo un commento. Tra un mi piace e l’altro, vi siete mai fermati a leggere i commenti di chi era passato prima di voi? La rete più che raccogliere, in certi casi imprigiona le persone in stereotipi pesanti, offensivi, carichi d’odio, sessisti.

L’odio a sfondo sessuale divora ogni possibilità di relazione umana: battute che si trasformano in litigi, litigi che sfociano nella minaccia, minacce che diventano casi di cronaca. Tutti lo sanno, tutti lo condannano, nessuno agisce. Ma a noi questa situazione ha iniziato a starci stretta: come ragazzi e ragazze figli dell’era social, abbiamo deciso di dire basta all’odio in rete, al ruolo stereotipato della donna come semplice oggetto sessuale. Non vogliamo più riconoscerci in un web che si nutre di hatespeech, ma vogliamo trovare parole nuove.

Basta silenzio, basta tacito dissenso, dalla nostra facoltà deve levarsi un nuovo principio che risponde al nome di #hateisout.

Ecco quindi il senso della nostra missione: all’intero di una rete piena di commenti sessisti, di post denigratori e di offese misogine, smettiamo di essere utenti silenziosi e schieriamoci dalla parte giusta, quella in cui l’odio sarà #out. Pronti ad agire?

Questo slideshow richiede JavaScript.